spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sono Gianna Sestieri e Luci Assirelli, rispettivamente oro e argento

    BAGNO A RIPOLI – Due atlete del Judo Bagno a Ripoli si sono distinte ai Mondiali di Judo Master ad Abu Dahbi il 22 novembre scorso.

     

    Gianna Sestieri, nella categoria fino a 57 kg, ha conquistato la Medaglia d'Oro e Lucia Assirelli la Medaglia d'Argento nella categoria 57 kg.

     

    Le due judoiste sono state seguite nella difficile trasferta dal maestro Gianni Volpi, tecnico del Judo Bagno a Ripoli, società fondata nel 1975.

     

    Questi risultati concludono un anno veramente eccezionale  per queste atlete, dopo gli Europei di Parigi dove si erano affermate a posizioni di classifica invertite, Assirelli Oro e Sestieri Argento, a conferma della supremazia di queste ragazze in campo mondiale.

     

    “Complimenti alle due judoiste e al loro maestro, che vedono premiati i loro sforzi e il loro impegno sportivo – ha dichiarato il sindaco Luciano Bartolini – Si tratta di un grande risultato sul piano atletico, agonistico e personale. Sono anche momenti di gloria non occasionali ma cercati e ottenuti come questi che, oltre ad arricchire i diretti protagonisti, si riverberano positivamente con una sana soddisfazione sia sui compagni di disciplina e di squadra, sia sull'intera comunità di Bagno a Ripoli”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...