spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La Bagno a Ripoli dei pellegrini e quella da scoprire a piedi, due libri si presentano in biblioteca

    Venerdì 8 aprile protagonista la nuova guida del territorio realizzata dal Gruppo Trekking. Sabato 9 il volume di Angela Tavella dedicato agli itinerari degli antichi viandanti

    BAGNO A RIPOLI – Una Bagno a Ripoli sospesa tra storia e natura. Da scoprire a suon di escursioni in mezzo alle colline.

    O ripercorrendo l’antica via per Roma battuta dai pellegrini nel tardo Medioevo. Se ne parla in biblioteca comunale con una doppia presentazione di libri.

    Venerdì 8 aprile alle 17 protagonista sarà la nuova guida “Borghi e Colline. Itinerari tra arte, storia e natura nel territorio di Bagno a Ripoli” a cura del Gruppo Trekking di Bagno a Ripoli.

    La guida, corredata da una mappa e realizzata dall’associazione in occasione del trentacinquesimo anniversario dalla nascita, illustra il percorso “Borghi e Colline”, un sentiero di circa 53 km suddiviso in 5 tappe, lungo le quali i camminatori possono godere delle bellezze paesaggistiche ma anche artistiche, culturali e botaniche del territorio meno conosciute. 

    All’iniziativa saranno presenti il sindaco Francesco Casini, lo scrittore e storico Massimo Casprini, il presidente del Comitato regionale Fie Toscana Angelo La Torre, Stefano Lo Faro di Edizioni Maptrek Italia. Introduce il presidente del Gruppo Trekking Bagno a Ripoli Marco Meli

    Sabato 9 aprile alle 17.30, appuntamento invece con il libro “Bagno a Ripoli sulla via per Roma nel tardo Medioevo” di Angela Tavella.

    Panoramica sulla storia del territorio del Pian di Ripoli a partire dalle origini fino al Medioevo, il testo ripercorre le vicende di tre strutture significative per l’epoca e ancora oggi testimonianza di quel mondo: la Pieve di San Pietro a Ripoli, la Badia di San Bartolomeo a Ripoli e lo Spedale del Bigallo.

    Strutture che in età medievale furono importanti poli di riferimento per la comunità locale, collocate sulla direttrice che da Firenze portava al Valdarno superiore e poi a Roma. L’autrice presenterà il volume accompagnata da Francesco Salvestrini dell’Università di Firenze.

    Iniziative a ingresso libero fino a esaurimento posti. Informazioni: 055645879 – 055645881

    Per accedere sono necessari mascherina Ffp2 e Green Pass rafforzato. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...