giovedì 24 Settembre 2020
Altre aree

    Lavori Publiacqua in via Roma, chiusura tratto di strada e modifiche al Tpl e alla viabilità

    Per consentire le lavorazioni di sostituzione della rete idrica, la Sp 1 – via Roma sarà chiusa al traffico dalle 9 di lunedì 10 agosto alle 18 di domenica 30 agosto in orario h24

    BAGNO A RIPOLI – Per consentire le lavorazioni di sostituzione della rete idrica, la Sp 1 – via Roma sarà chiusa al traffico dalle 9 di lunedì 10 agosto alle 18 di domenica 30 agosto in orario h24 nel tratto compreso tra l’intersezione con via Giacomo Matteotti e l’intersezione con via Fratelli Orsi.

    Di seguito la viabilità alternativa:

    – In direzione da San Donato verso Firenze: via Matteotti – via Procacci.

    – In direzione da Firenze verso San Donato: da via Pizzi o via Ritortoli – piazza della Vittoria – via Matteotti – via I Maggio.

    Di seguito le modifiche al servizio di Trasporto pubblico locale:

    – La linea Ataf numero 23 non raggiungerà il capolinea in località Croce a Varliano ma avrà le corse limitate a via Roma, intersezione con via Pizzi, dove effettuerà il capolinea temporaneo nell’area ex capolinea 33.

    – Resta tuttavia invariata la linea 24, che continuerà a raggiungere la frazione di Croce a Varliano.

    Quelli in corso su via Roma rappresentano la terza fase dei lavori di Publiacqua per la sostituzione della rete idrica.

    Le lavorazioni proseguiranno a tappe fino al 12 settembre. L’intervento ammonta complessivamente ad un milione di euro.

    Terminato il cantiere, superato un necessario periodo di assestamento, restyling completo del manto stradale.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino