spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 19 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Le Azalee della Ricerca festeggiano 40 anni e tornano in piazza a Bagno a Ripoli

    Domenica 12 maggio, in occasione della Festa della Mamma, l'iniziativa di Airc a Grassina e nel capoluogo

    BAGNO A RIPOLI – In occasione della Festa della Mamma, le Azalee della Ricerca di Fondazione AIRC tornano domenica 12 maggio a colorare tantissime piazze in tutta Italia per sostenere i ricercatori nel cammino verso diagnosi sempre più precoci e terapie più efficaci per i tumori che colpiscono le donne.

    L’Azalea quest’anno festeggerà il suo quarantesimo compleanno, circa ventimila volontari torneranno in oltre 3.500 piazze per distribuire oltre 600mila piantine di azalea a fronte di una donazione minima di 18 euro.

    Con le Azalee sarà offerta anche una guida che ripercorrere i principali traguardi della ricerca.

    Per chi non potrà recarsi nelle piazze, L’Azalea sarà disponibile anche su Amazon con una donazione minima di 22 euro.

    Domenica 12 maggio i volontari AIRC saranno presenti anche nel territorio ripolese, nel piazzale del giardino “Nano Campeggi” ai Ponti a Bagno a Ripoli e in piazza Umberto I a Grassina.

    L’iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune. Info: qui.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...