spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Le otto montagne” al cinema Antella: una splendida storia di amicizia. Con Alessandro Borghi e Luca Marinelli

    Fino a domenica in sala il film tratto dall'omonimo libro di Paolo Cognetti, vincitore dello Strega 2017

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – “Le otto montagne” protagonista al cinema Antella.

    La pellicola sarà proiettata stasera (dopo ieri sera) sabato 14 gennaio alle ore 21.30 e domenica 15 gennaio alle ore 17 e 21.30.

    Il film, diretto da Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch, ha al centro l’amicizia decennale tra Pietro e Bruno (Luca Marinelli e Alessandro Borghi).

    Il primo, un ragazzo di città che si reca in montagna solo per trascorrere le vacanze estive, mentre il secondo in mezzo ai monti ci vive tutto l’anno.

    I due si conoscono da bambini. Vent’anni dopo, Pietro ormai uomo, torna in alta quota per ritrovare se stesso e fare pace con il suo passato.

    Del cast del film fanno parte anche: Filippo Timi ed Elena Lietti.

    La programmazione cinematografica del Cinema Antella si svolge con il patrocinio del Comune.

    Il venerdì e la  domenica: pizza + bevuta + cinema 16 euro.

    Il Cinema Antella si trova presso il C.R.C. Antella in via di Pulicciano 53 all’Antella. Info: 055621207.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...