spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Le Tre Rane Ruffino, due menu spettacolari per festeggiare Natale e Capodanno a Poggio Casciano

    Lo chef Stefano Frassineti ha organizzato un pranzo natalizio e un cenone di fine anno magnifici, in cui i piatti potranno essere accompagnati in modo spettacolare dai vini Ruffino

    POGGIO CASCIANO (BAGNO A RIPOLI) – Come ogni anno a Le Tre Rane, nello splendido scenario della Tenuta Poggio Casciano, sulle colline che da Bagno a Ripoli portano verso il Chianti fiorentino, per Natale e per brindare al nuovo anno, si preparano due menu speciali.

    Lo chef Stefano Frassineti infatti ha, come sempre, organizzato un pranzo natalizio e un cenone di fine anno magnifici, in cui i piatti preparati potranno essere accompagnati in modo spettacolare dai vini Ruffino.

    Il pranzo di Natale: 60 euro a persona con possibilità di scegliere anche l’abbinamento di quattro calici a 20 euro.

    Oppure scegliere la bottiglia Ruffino preferita nella carta dei vini insieme alle vecchie annate e grandi formati.

    “Da pochi mesi – fanno inoltre sapere – abbiamo inserito anche una carta dei vini chiamata “Gli amici de Le Tre Rane”: viticoltori, produttori, ma soprattutto amici con i quali condividiamo la passione per il vino”.

    Per il cenone di capodanno un menu ricco di sapori insieme all’abbinamento dei vini Ruffino.

    Per 95 euro a persona e per brindare insieme al nuovo anno un calice di Champagne!

    Informazioni e prenotazioni: 3783050219 – letrerane@ruffino.it.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...