spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Le Tre Rane Ruffino, ecco il nuovo menu: fra inverno e… la primavera che sta per arrivare

    Tra cotture tradizionali, paste fresche fatte in casa e le ultime verdure della stagione invernale. E le carni de La Valle del Sasso...

    POGGIO CASCIANO (BAGNO A RIPOLI) – Lasciati stupire dal nuovo menu de Le Tre Rane Ruffino, tra cotture tradizionali, paste fresche fatte in casa e le ultime verdure della stagione invernale. Guardando anche… alla primavera che sta per arrivare.

    Qui, nello splendido locale all’interno della Tenuta di Poggio Casciano (ancora poche settimane e giardino e terrazza saranno un ulteriore valore aggiunto) il gusto dei piatti cucinata dalla brigata guidata da Stefano Frassineti si sposa con i vini Ruffino. Per un connubio unico.

    Altra novità del menu: dall’azienda agricola La Valle del Sasso è arrivata anche una strepitosa lombata di vacca allevata allo stato semibrado e dalla lunga frollatura!

    Non vi resta che affidarvi alle sapienti mani dei cuochi della Tenuta Poggio Casciano, lungo la strada che da Grassina-Capannuccia sale verso il Chianti fiorentino, per passare momenti straordinariamente piacevoli attorno a una tavola imbandita.

    Info e prenotazioni: 3783050220 o letrerane@ruffino.it.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...