spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Lotteria Italia: un biglietto da 50mila euro venduto a Bagno a Ripoli

    C 145861 è il numero di serie. Nell'edizione 2018 quasi un milione di euro... non riscossi dai vincitori!

    BAGNO A RIPOLI – C 145861: è il numero di serie del biglietto da 50mila euro della Lotteria Italia venduto nel comune di Bagno a Ripoli.

     

    Proprio nel comune ripolese infatti è stato venduto uno dei biglietti vincenti premi di seconda categoria.

     

    I numeri di serie dei biglietti vincenti sono stati estratti in seduta pubblica presso la sede dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Piazza Mastai, alla presenza della Guardia di Finanza e dei rappresentanti di categoria dei consumatori: 50 i premi, che portano a casa tutti 50.000 euro.

     

    C'è un dato che colpisce relativamente ai biglietti vincenti della lotteria Italia: è quello delle vincite non riscosse. E’ di 28 milioni di euro il totale dei premi non riscossi della Lotteria Italia dal 2002 a oggi. 

     

    Nell’edizione dello scorso anno, quella con estrazione il 6 gennaio 2018, gli italiani hanno “dimenticato” di riscuotere 970mila euro, divisi in 9 premi di seconda categoria da 50mila euro ciascuno e 26 di terza categoria da 20mila euro. Incredibile.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...