spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Mercoledì 3 aprile al Santa Maria Annunziata si parlerà di autismo in un seminario aperto alla cittadinanza

    Per rafforzare le strategie comunicative e formative per gli operatori sanitari, ma anche per coinvolgere la cittadinanza interessata attraverso le testimonianze di familiari e pazienti

    PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – Si terrà mercoledì 3 aprile, dalle 9 alle 13.30, presso l’Auditorium dell’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri, il seminario “Servizi per l’autismo zona Fiorentina sud-est :verso un futuro inclusivo”.

    L’evento pensato in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo del 2 aprile, si ripropone di rafforzare le strategie comunicative e formative per gli operatori sanitari, ma anche di coinvolgere la cittadinanza interessata attraverso le testimonianze di familiari e pazienti.

    L’apertura dei lavori, a cura di Elettra Pellegrino, direttrice sanitaria del presidio e di Simone Naldoni, direttore zona distretto fiorentina sud est, introdurrà i numerosi interventi previsti nell’arco della mattinata da parte di professionisti del settore.

    Fra i quali quelli di Marco Armellini, direttore del dipartimento salute mentale e Alba Murano, direttrice U.F.S.M.I.A. Firenze Sud est-Mugello.

    Fra le tematiche affrontate, sarà dato ampio spazio al percorso assistenziale sostenibile, nonché a progetti sportivi e di autonomia individuale, piuttosto che al nuovo modello di inclusione scolastica.

    I disordini dello spettro autistico sono un insieme eterogeneo di disturbi del neurosviluppo e possono manifestarsi in modo differente da persona a persona e  i bisogni specifici e la necessità di sostegno sono variabili e possono cambiare nel tempo.

    Per questo è fondamentale progettare interventi individualizzati e pensati sui bisogni delle persone affette da tali patologie, molto spesso caratterizzate da compromissione qualitativa nelle aree dell’interazione sociale e della comunicazione, nonché da modelli ripetitivi e stereotipati di comportamento, interessi e attività.

    “Attraverso il seminario che proponiamo presso l’ospedale Santa Maria Annunziata – conferma Pellegrino – si vuol far emergere soprattutto quanto il confronto sia una ricchezza quando trae spunto da un atteggiamento di apertura verso la diversità e verso la capacità di entrare in empatia con l’altro, ovvero quando l’apertura all’altro diventa un’esperienza unica e un modo per dar valore alle relazioni umane”.

    Durante il seminario sarà anche possibile visitare, sempre presso l’auditorium dell’ospedale, un’esposizione tematica di quadri dell’autore Francesco Salvadori, allestita esclusivamente durante la giornata dell’evento.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...