spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 24 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Minacce al segretario fiorentino del Psi, solidarietà anche dal partito socialista ripolese: “Non abbiamo paura”

    Il responsabile locale Fabrizio Bertini: "Richiamano la fine di Matteotti. E noi il 10 giugno saremo in via Matteotti, a Bagno a Ripoli, per onorarlo e ricordarlo"

    BAGNO A RIPOLI – “La Federazione Metropolitana del Psi di Firenze condanna l’ennesima minaccia al proprio Segretario Metropolitano Maurizio Folli, a cui è stato recapitato un biglietto di minacce, con scritto Folli socialista schiavo di Renzi il 10 giugno si avvicina come nel 1224“.

    Lo scrive in una nota la federazione fiorentina del Psi: “I socialisti fiorentini ritengono sconcertante il riferimento al 10 giugno e di estrema gravità il fatto che questa minaccia sia avvenuta in questo mese in cui il Psi è impegnato a celebrare i 100 anni dell’omicidio di Giacomo Matteotti avvenuto il 10 giugno 1924, uno di giorni più tristi della storia del nostro Paese”.

    I socialisti fiorentini esprimono “la loro solidarietà e vicinanza a Maurizio Folli”.

    Anche da Bagno a Ripoli, da parte del rappresentante del Psi nel comune ripolese Fabrizio Bertini, arrivano solidarietà e preoccupazione.

    “Come Psi Bagno a Ripoli- dice Bertini – esprimiamo vicinanza a Maurizio Folli. Una vergogna: i riformisti fanno paura, i riformisti non hanno paura e sono orgogliosi del percorso politico intrapreso sia nei Comuni sia per le Europee”.

    “Il 10 giugno 2024 richiamato nelle minacce – riprende Bertini – è per noi una data importante. La vita di Matteotti fa battere ancora i nostri cuori, i cuori di tutti i riformisti che credono in un mondo libero nella ricerca della giustizia sociale”

    “Il 10 giugno 2024 – conclude – per il centenario del rapimento ed eccidio di Giacomo Matteotti, come Psi Bagno a Ripoli saremo alle ore 17.45 assieme a tutti i riformisti che vorranno esserci in via Matteotti, a Bagno a Ripoli, per deporre un mazzo di garofani. Viva la Repubblica, Viva la democrazia”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...