spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Mobilità “dolce”: Antella, aperto il nuovo tratto di pista ciclopedonale

    Il percorso per bici e pedoni, da via Pertini, si allunga fino al cancello di villa Pedriali. Tocca adesso ad Autostrade proseguire la pista nell'ambito dei lavori per il nuovo parcheggio dell'ospedale

    BAGNO A RIPOLI – Si è aperto ufficialmente ieri mattina il nuovo tratto di pista ciclopedonale che, dall’incrocio con via Pertini, estende il percorso già esistente per bici e pedoni lungo via dell’Antella.

    Spingendosi verso l’ospedale Santa Maria Annunziata, fino al cancello di villa Pedriali.

    Circa 400 metri di nuova viabilità dolce che potenzieranno la sicurezza per chi si sposta a piedi o sulle due ruote.

    Per realizzarla il Comune ha investito circa 420mila euro, di cui 180mila derivanti da Autostrade per l’Italia Spa a seguito dell’accordo stipulato nel 2016.

    La pista attende adesso di essere prolungata verso Ponte a Niccheri: in questo caso i lavori spettano totalmente ad Autostrade, contestualmente alla realizzazione del nuovo parcheggio dell’ospedale, attualmente in corso, come opera compensativa per l’ampliamento dell’A1.

    Il tratto ciclabile invece che da Ponte a Niccheri porterà a Ponte a Ema sarà realizzato nell’ambito del progetto della Variante alla Chiantigiana e del nuovo sistema di rotatorie, mentre da Ponte a Ema, lungo via Ritortoli fino a Bagno a Ripoli, sarà invece realizzato grazie ad un finanziamento Pnrr intercettato dal Comune. Il tratto di pista di competenza comunale di Antella, intanto, è pronto per essere percorso.

    Collocati lungo di esso 35 nuovi alberi ad alto fusto, per lo più carpini bianchi ed essenze, che creeranno un viale alberato. La ciclabile, a doppia corsia, è illuminata da lampioni a Led per il risparmio energetico. Ad eseguire i lavori è stata la ditta Cogeo. 

    “Prosegue il potenziamento della rete ciclabile con un intervento al servizio della mobilità dolce in un’area di particolare rilievo come quella vicina all’ospedale – commenta l’assessore ai lavori pubblici Francesco Pignotti – Continua nel frattempo l’iter per realizzare le altre piste di collegamento con il capoluogo e con Ponte a Ema, finanziate con risorse Pnrr, che connetteranno le 4 principali frazioni”. 

    “Abbiamo costruito un progetto di ciclabili che collegherà tutte le frazioni del nostro Comune e il nostro territorio con i Comuni confinanti. Si tratta di piste ciclabili – dichiara il sindaco Francesco Casini – pensate per potenziare la sicurezza dei pedoni e dei ciclisti, ma attente anche a dare al territorio un volto più sostenibile, poiché accompagnate da nuova vegetazione e alberature ad alto fusto che presto creeranno vere e proprie vie verdi”.

    “Nel 2016 – ricorda infine – abbiamo ottenuto il finanziamento di questo tratto nell’ambito delle opere compensative con Autostrade. Adesso ci attendiamo che Autostrade prosegua con celerità il tratto di ciclabile all’Antella di sua competenza, in modo da completare il collegamento dolce con l’area di Ponte a Niccheri”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...