spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Modus, un viaggio attraverso la moda”: a Villa Schneiderff nell’ambito della sua apertura al pubblico

    Appuntamento il 3, 4, 10 e 11 dicembre a Bagno a Ripoli con l'esposizione organizzata dall'associazione Nomya

    BAGNO A RIPOLI – L’associazione Nomya, associazione per la ricerca, lo studio, l’apprendimento, la valorizzazione e la diffusione della cultura e dell’arte, organizza la mostra “Modus, un viaggio attraverso la moda” in programma a Villa Schneiderff in occasione della sua prossima apertura al pubblico.

    L’appuntamento è per il weekend del 3 e 4 dicembre e per quello del 10 e 11 dicembre (ore 15-19).

    In occasione dell’esposizione verrà presentato l’archivio di Giovanni Battista Giorgini: foto e documenti raccolti e conservati in quasi mezzo secolo per lo sviluppo della moda italiana all’estero, dalle sfilate nella Sala Bianca a Firenze, fino ad arrivare a Gran Bretagna, Stati Uniti e Giappone.

    L’evento sarà arricchito anche dalla mostra dell’abito scultura dello stilista Roberto Capucci dedicato a Giorgini. Sarà presente anche Neri Fadigati, nipote e depositario dell’archivio Giorgini.

    La visita permetterà di visitare le sale di un luogo storico, oltre ad essere una casa d’artista. L’evento si svolge con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli.

    Informazioni: Villa Schneiderff, via Vicchio e Paterno 15, Bagno a Ripoli, 3471122682.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...