spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Mondeggi oltre Mondeggi. Un progetto condiviso per il futuro”: il convegno a Ponte a Ema

    "Era il lontano luglio 2021 quando Dario Nardella, all'improvviso, dichiarò che Mondeggi non sarebbe stata più venduta. Da allora, nessun riscontro"

    PONTE A EMA (BAGNO A RIPOLI) – Il Comitato Amici di Mondeggi, in collaborazione con Legambiente e Forum Beni Comuni Firenze, ha organizzato un convegno (incontro) per la giornata di sabato 11 dicembre dalle 9.30 alle 17, presso il Circolo Arci l’Unione a Ponte a Ema (FI) sul tema “Mondeggi oltre Mondeggi. Un progetto condiviso per il futuro”.

    Il programma prevede durante la mattinata la presentazione della mappatura “Passaggio a sud-est” a cura del Forum Beni Comuni Firenze e il progetto “Mondeggi bene comune” a cui seguiranno gli interventi e la pausa pranzo con i prodotti della fattoria.

    Nel pomeriggio è pianificato un laboratorio di coprogettazione dove saranno coinvolti associazioni e cittadini tutti. Al termine le conclusioni e i saluti.

    “Era il lontano luglio 2021 – ricordano gli organizzatori – quando Dario Nardella all’improvviso, mediante una conferenza stampa, dichiarò che Mondeggi non sarebbe stata più venduta ma  sarebbe rimasta pubblica e vi sarebbero stati investiti fondi europei del PNRR, inoltre che avrebbe intrapreso un dialogo con la comunità per capire e decidere cosa fare di queste terre”.

    “Sono passati quasi 5 mesi da quelle dichiarazioni – riprendono – e, nonostante le nostre ripetute richieste di iniziare questo dialogo, ad oggi non abbiamo avuto nessun riscontro a parte degli uffici metropolitani”.

    “In considerazione di questi tempi pachidermici delle amministrazioni e delle scadenze imposte dal PNRR per la presentazione dei progetti – rimarcano – la comunità ha deciso di fare ancora il primo passo. E di indire una giornata di reale condivisione e confronto sul futuro della fattoria, alla quale sono invitati sia  tutta la popolazione che da sempre ci sostiene e che si è attivata insieme a noi per far crescere questo progetto, sia gli amministratori pubblici della città metropolitana, del comune di Firenze e del comune di Bagno a Ripoli”.

    “Obiettivo della giornata – anticipano – è presentare dove siamo arrivati seguendo i principi del bene comune e dell’agroecologia e cosa potremmo realizzare in futuro su tutta la tenuta”.

    “Per tale scopo – rilanciano – invitiamo anche tutte le associazioni, le cooperative sociali, gli spazi autogestiti e ogni singola persona a presentare ulteriori progetti, idee e spunti per arricchire questo percorso”.

    “La giornata – concludono – è dedicata anche a tutti coloro che in questi anni ci hanno chiesto cosa è Mondeggi Bene Comune, per spiegare il che la politica, quella vera e partecipativa, si costruisce attraverso il dialogo costante e non chiusi negli uffici con i propri tecnici, per condividere e costruire insieme il futuro di Mondeggi”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...