spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Intervento molto importante per la scuola superiore ripolese sostenuto dalla Provincia

    BAGNO A RIPOLI – Massicci interventi di riqualificazione al Gobetti-Volta di Bagno a Ripoli, dove verrà completamente rifatto l’impianto elettrico con un investimento di 165mila euro.

     

    Gli interventi sono finanziati dalla Provincia di Firenze nelle scuole superiori del territorio fiorentinoe, appunto, per il Gobetti-Volta è prevista la sostituzione dell’attuale impianto elettrico, andando a smantellare l’attuale e realizzando nuovi quadri elettrici, sostituendo i corpi elettrici illuminanti e un nuovo impianto di illuminazione di emergenza.

     

     

    “Nonostante le ristrettezze economiche – sottolinea l’assessore alla pubblica istruzione della Provincia di Firenze, Giovanni Di Fede – riusciamo ancora una volta ad avviare e dare copertura economica ad interventi che renderanno le nostre scuole superiori sempre più sicure e vivibili".

     

    Una notizia molto importante per l'istituto ripolese, ormai punto di riferimento per l'intera area chiantigiana. E che da settembre 2014 vedrà partire anche il nuovo indirizzo "Sportivo" (clicca qui per leggere l'articolo).

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...