spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Oli sempre migliori sulle colline di Bagno a Ripoli: e i premi lo dimostrano

    Poker di nuovi riconoscimenti per l'agricoltura di Bagno a Ripoli: le aziende agricole Fattoria Ramerino, Azienda Agricola Allevamento dell'Apparita, Azienda Agricola L'Antellino e Agriturismo Azienda Agricola Torrita, sono state inserite nella Guida agli Extravergini 2013 di Slow Food. La premiazione si svolge oggi, domenica 12 maggio, alle 10.30, nell'Auditorium dell'Acquario di Genova, nell'Area del Porto Antico del capoluogo ligure.

     

    La Guida agli Extravergini 2013 di Slow Food, che sarà in libreria tra alcune settimane, è un'antologia dell'olivicoltura italiana, in cui gli esperti di Slow Food hanno individuato un campione rappresentativo di aziende di qualità, ne hanno raccontato le storie, le caratteristiche di lavorazione e ne hanno degustato e valutato la produzione. Le aziende selezionate riceveranno anche un riconoscimento per il loro olio.

     

    “Quando la motivazione è un nuovo grande successo delle eccellenze del nostro territorio – hanno dichiarato il sindaco Luciano Bartolini e il vicesindaco e assessore allo sviluppo locale Alessandro Calvelli – siamo felici di essere costretti a ripeterci".

     

    "Tornano infatti concetti, sentimenti e parole che esprimono un naturale orgoglio per questo importante riconoscimento di Slow Food – hanno proseguito – che premia a livello nazionale il lavoro di ben quattro delle nostre aziende agricole, che desideriamo citare e ringraziare una per una, come singola attività e come squadra espressione di una terra e di una cultura comune. Grazie e complimenti dunque alla Fattoria Ramerino, all'Apparita, all'Antellino e alla Torrita, anche perché sono pochissimi i comuni delle nostre dimensioni che possono vantare la presenza nella guida di ben quattro aziende olearie".

     

    "Le persone che le animano e danno loro la spinta verso un impegno di innovazione e ricerca – hanno esortato – possono sorridere oggi di fronte a un traguardo prestigioso tagliato: un punto di arrivo che non è il primo, ma nemmeno l'ultimo, semmai una meritata sosta prima delle prossime tappe. A noi, da amministratori di questo gran territorio ripolese, non resta che, appunto, ripeterci".

     

    "Constatando – hanno concluso – come dato acquisito e tendenza viva e protesa in avanti la crescita complessiva della qualità dell'olio prodotto dalle nostre parti, frutto di un percorso di formazione e di aggiornamento dell'uso di tecniche produttive con forti elementi di innovazione, nonché dell'attenzione e dell'attività di valorizzazione costante esercitata in questi anni dalla nostra Amministrazione. Una raccomandazione per tutti e per il futuro: non fermiamoci qua, perché gli altri non stanno a guardare”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...