spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Oltre 300 grammi fra marijuana e hashish: fermato (e arrestato) mentre passa da Grassina

    Durante un controllo dei carabinieri nel territorio comunale di Bagno a Ripoli: trovati oltre 250 grammi in auto e oltre 70 custoditi in casa

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – La scorsa notte i carabinieri della Stazione di Firenze Legnaia hanno denunciato in stato di arresto un 23enne, poiché trovato in possesso di un quantitativo di oltre 300 grammi di marijuana e hashish.

    In particolare, durante un servizio coordinato svolto nel comune di Bagno a Ripoli, i militari hanno proceduto al controllo di un’autovettura in transito a Grassina.

    Perquisizione che gli ha permesso di trovare circa 250 grammi di marijuana, suddivisi in buste trasparenti, e 4 grammi circa di hashish.

    La successiva perquisizione domiciliare presso l’abitazione del 23enne, a Firenze, ha consentito di rinvenire ulteriori 55 grammi circa di marijuana e 22 grammi circa di hashish, custoditi in camera da letto.

    Terminate le operazioni, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari e, all’esito dell’udienza di convalida, è stata applicata nei suoi confronti la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Firenze.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...