spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Pagine di Memoria”: Bagno a Ripoli legge la Shoah. Il calendario delle iniziative per il 27 gennaio

    Poesie, romanzi, testimonianze dei sopravvissuti affidate ai social network per creare una grande bacheca virtuale del ricordo: tutto il programma

    BAGNO A RIPOLI – Poesie, romanzi, testimonianze dei sopravvissuti affidate ai social network per creare una grande bacheca virtuale del ricordo. L’omaggio ai cippi del territorio che ricordano le vittime del nazifascismo. L’intitolazione della pista ciclabile di Grassina a Gino Bartali.

    E, ancora, una videoproiezione con gli studenti del Gobetti-Volta. Nonostante l’emergenza sanitaria, saranno numerose le iniziative con cui Bagno a Ripoli celebrerà la Giornata della Memoria, il prossimo 27 gennaio. 

    “Anche nell’anno della pandemia – spiega il sindaco Francesco Casini – la nostra comunità sarà un grande megafono della Memoria, affinché gli orrori dei lager e della follia nazi-fascista non si ripetano mai più. Con i limiti imposti dal distanziamento e il supporto dei social, insieme alle associazioni del territorio impegnate nella difesa della Memoria, con il coinvolgimento della cittadinanza e delle scuole, riusciremo a darle voce. Un dovere per tutti noi perché è questo che la rende viva”. 

    “Pagine di Memoria”, leggere la Shoah

    In collaborazione con la Biblioteca comunale, l’amministrazione ha ideato l’iniziativa “Pagine di Memoria” per promuovere la conoscenza dell’Olocausto attraverso la lettura. Il sindaco e gli assessori leggeranno in video le testimonianze di chi ha vissuto sulla propria pelle l’orrore della Shoah, con brani tratti da poesie, romanzi, memoir e articoli di giornale.

    Il reading (visibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=2fK_4LjzC7A )  è accompagnato dall’invito a tutti i cittadini a condividere sui social network, foto, video o stories con brani e parole dedicate alla Shoah utilizzando l’hashtag #PaginediMemoria, al fine di creare una grande “bacheca” virtuale della Memoria, accessibile a tutti e spunto di riflessione.

    La biblioteca comunale, il 27 gennaio, pubblicherà inoltre una vasta bibliografia sul tema dell’Olocausto sul proprio sito: www.biblioteca.comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

    Omaggio ai cippi della Memoria

    La mattina del 27 gennaio si svolgerà la deposizione delle corone commemorative ai cippi del territorio.

    Saranno presenti il sindaco Francesco Casini, il presidente comunale Francesco Conti, il presidente di ANPI Bagno a Ripoli, Luigi Remaschi, i rappresentanti di ANED e il presidente dell’associazione “Per non dimenticare – Do Not Forget” Onlus, Giovanni Cipani.

    L’appuntamento è alle 10.15 al monumento alle vittime della Shoah “Per non dimenticare” collocato nel cortile dell’Istituto Gobetti-Volta di Bagno a Ripoli. Alle 10.45 la delegazione sarà alla memoriale “Mai più…” ospitato nel cortile della scuola media “Granacci”. Alle 11.15 deposizione di una corona al cippo di Villa La Selva, che fu sede di un campo di internamento. 

    Dedica pista ciclabile di Grassina a Gino Bartali

    Alle 12 l’appuntamento sarà al parco urbano di Grassina per la dedica a Gino Bartali della pista pedo-ciclabile che, una volta completata,si estenderà fino a Ponte a Ema, luogo di nascita del grande campione delle ruote, riconosciuto “Giusto tra le Nazioni” per aver salvato la vita di molte persone ebree negli anni del nazifascismo.

    Accanto al sindaco, all’assessore allo sport Enrico Minelli, al presidente Conti, ad Anpi, Aned e Do Not Forget Onlus, saranno presenti la nipote del ciclista, Lisa Bartali, e il rabbino di Firenze, Josef Levi. La cerimonia sarà trasmessa in diretta Facebook sulle pagine del Comune e del sindaco.

    Commissione Pace, un docufilm per gli studenti

    La Commissione comunale per la Pace e i Diritti presieduta da Susanna Agostini, in collaborazione con ANED, ha promosso tra gli studenti dell’Istituto Gobetti-Volta la videoproiezione del docufilm “Cronaca di una deportazione: il memoriale di Auschwitz” realizzato nel 2016 da Silvana Maja e promosso da ANED.

    La videoproiezione coinvolgerà alcune classi della scuola superiore, sarà introdotta da un videomessaggio della presidente di ANED Firenze Laura Piccoli.

    La Commissione Pace sta inoltre organizzando una visita con gli studenti al Memoriale italiano di Auschwitz.  

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...