spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Pirata della strada a Ponte a Niccheri, lungo la via Chiantigiana: vigili in “caccia”

    PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – Si sono urtati di fianco lo scooter e l'auto. Il motorino ha sbandato e ha trascinato a terra una donna di 45 anni, residente a Bagno a Ripoli.

     

    L'auto invece se n'è andata, chi era al volante non ha accennato neanche a fermarsi per vedere cosa era successo, per aiutare la scooterista stesa sull'asfalto.

     

    L'incidente è avvenuto verso le 12.30 di oggi, sabato 14 settembre, al semaforo di Ponte a Niccheri, in un momento in cui il traffico era intenso in quel tratto di Chiantigiana.

     

    Sul posto sono intervenute subito due ambulanze, la donna è stata soccorsa dai medici della Croce Rossa che le hanno fatto indossare un collare cervicale: dai primi controlli sembra che le lesioni non siano gravi.

     

    Il lavoro più complesso spetta ora ai vigili urbani che stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'incidente e le indagini sono in corso per cercare di identificare l'auto e dare una identità al suo conducente.

     

    “Difficile pensare che la persona al volante dell'auto non si sia accorta dello scontro. Quello di andarsene è stato un atto volontario”, spiegano dal comando di polizia municipale di Bagno a Ripoli.

    di Lisa Baracchi

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...