spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “La commissione elettorale ha svolto il suo lavoro. Dispiaciuto che qualcuno si sia auto-sospeso”

    Sta attendendo l'esito delle elezioni di domenica 5 maggio, senza per questo non aver snobbato le polemiche e i veleni usciti fuori negli ultimi giorni.

     

    Misura le parole il presidente della Fratellanza Popolare di Grassina Michele Cotugno, nel commentare il volantino diffuso da alcuni volontari dell'associazione che accusano la mancanza di democrazia al suo interno (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    "L'unica cosa che posso dire – spiega Cotugno al Gazzettino – è che da quel che ne so la commissione elettorale ha agito nel rispetto dello Statuto. Io non ho titolo per fare delle valutazioni in questo senso, posso soltanto stare a vedere le scelte fatte dalla commissione elettorale".

     

    "Mi dispiace – conclude Cotugno – che ci sia stata una reazione così accesa, che ha portato anche alcunni di questi volontari ad auto-sospendersi dai loro turni sulle ambulanze. Questo è stato il problema principale che abbiamo dovuto affrontare in questi giorni: mi chiedo se una scelta della commissione elettorale possa portare a sospendere l'attività su un servizio vitale come quello del 118".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua