spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Consegnato alle insegnanti Forzoni e Amelio nell’ambito della riduzione dei rifiuti

    L’Istituto di Istruzione Superiore Elsa Morante di Firenze con l’azione “Elsa riduce, la Terra respira!” ha ottenuto il primo premio nella categoria Istituti Scolastici italiani per le azioni svolte durante la SERR (settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti) che si è tenuta in tutta Europa dal 17 al 25 novembre.

     

    La premiazione è avvenuta a Roma nella Sala Spazio Europa della rappresentanza in Italia dell’Unione Europea. Le insegnanti referenti, Simona Forzoni e Lina Amelio (in foto), hanno ricevuto dalla giuria il premio consistente in una pergamena celebrativa, una fornitura di libri per la biblioteca scolastica, un’opera dell’artista Ivano Vitali realizzata con gomitoli di filo derivanti da carta riciclata nonché la candidatura al premio europeo.

     

    Grande soddisfazione è stata espressa dalla Dirigente Scolastica Annamaria Gabellini: "La nostra scuola da anni si impegna affinché gli studenti siano consapevoli degli effetti ambientali dei loro comportamenti individuali e collettivi. Per questo motivo è il secondo anno consecutivo che aderiamo alla SERR, con iniziative che coinvolgono tutta la scuola per un’intera settimana e che poi proseguono durante tutto l’anno scolastico".

     

    "La scuola – continua – deve essere capace di formare cittadini capaci di scelte ecosostenibili nei consumi, negli stili di vita, nel risparmio energetico, nella differenziazione e riduzione dei rifiuti, e più in generale nel rispetto e nella salvaguardia dell’ambiente in cui tutti siamo parte attiva. Le iniziative vedono un forte coinvolgimento degli studenti attraverso la Consulta per l’ambiente formata da due alunni per classe, con il compito di proposta e valutazione delle azioni da intraprendere, nonché una stretta collaborazione con l’azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti (Quadrifoglio), del gestore dell’acquedotto (Publiacqua), del Consorzio di Bonifica, del CNR e delle associazioni che a vario titolo si occupano di ambiente".

     

    "La candidatura al premio europeo – conclude – consentirà agli studenti di confrontarsi con le realtà di altri paesi, di comprendere come le problematiche ambientali non conoscano confini e di quanto possa e debba essere importante il ruolo dell’Unione Europea per coniugare protezione dell’ambiente e progresso economico e sociale per loro e per le generazioni future".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...