spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A tutto volume: il 30 settembre presentazione dei libri “Nero Vanessa” e “Delitti Precari”

    "Doppio in giallo": un pomeriggio in cui saranno svelati al pubblico due libri... con il fiato sospeso

    BAGNO A RIPOLI – La biblioteca comunale di Bagno a Ripoli e l’associazione “A tutto Volume”, gruppo di volontari della biblioteca, organizzano l'iniziativa “Doppio in Giallo”.

     

    Venerdì 30 settembre, presso lo Spazio Più della Biblioteca in Via di Belmonte, 38, a Ponte a Niccheri, alla presenza degli autori, saranno presentati i libri: “Nero Vanessa” (alle 17.30), di Maria Rosaria Perilli. Interviene Ennio Bazzoni; “Delitti precari” (alle 18.30), di Leonardo Nuti. Presentano Rino Garro e Renzo Zucchini.

     

    “A tutto volume” è un’associazione di volontariato, senza scopo di lucro, che  ha l’obiettivo di offrire alla popolazione prestazioni di pubblico interesse e la conoscenza dei servizi della Biblioteca comunale operando sul piano culturale e sociale.

     

    Informazioni: biblioteca comunale, via di Belmonte 38, Antella: 055/645879 – 645881, biblioteca@comune.bagno-a-ripoli.fi.it. sito internet http://biblioteca.comune.bagno-a-ripoli.fi.it; pagina facebook ;

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...