spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Primarie Pd Bagno a Ripoli: il candidato Franco Pestelli sale… sull’Ape

    Girerà nei mercati settimanali e nelle frazioni: "Rimettiamo al centro la politica e ripristiniamo il senso di comunità"

    BAGNO A RIPOLI – Candidati in giro sul territorio a… tamburo battente a Bagno a Ripoli.

    Franco Pestelli sale sull’Ape… delle primarie del Pd (per la scelta del candidato sindaco alle amministrative di giugno), in vista della scadenza di domenica 3 marzo.

    Un’Ape rossa fiammante che girerà per i mercati settimanali e per le frazioni per portare “un vento nuovo” (questo il filo rosso della campagna) e diffondere il programma di Pestelli, incontrando direttamente i cittadini, “senza filtri”.

    Domani sarà all’Antella, venerdì a Grassina e sabato a Ponte a Ema.

    “Mi piace questo modo di comunicare – dice Pestelli – parlando con le persone e soprattutto ascoltando quelle che sono le loro esigenze e le loro necessità”.

    “E’ da qui che si parte – riprende -per rimettere al centro la politica e ripristinare un senso di comunità, lavorando per salvaguardare il territorio attraverso uno sviluppo sostenibile”.

    “Rilanciando il ruolo delle associazioni di volontariato e dei circoli – aggiunge Pestelli – guardando ai bisogni dei giovani, compresa la casa, ma senza per questo pensare a nuovi piani edificatori”.

    “Saremo tra la gente – conclude – confidando che il 3 marzo questo vento nuovo e la voglia di cambiamento possano farsi sentire”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...