spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 4 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Primarie Pd, Franco Pestelli: “Una commissione per il monitoraggio sui cantieri delle grandi opere”

    "Cantieri importanti quali la terza corsia e la variante di Grassina dovranno essere monitorati con più attenzione per evitare le criticità che ad oggi manifestano sul territorio"

    BAGNO A RIPOLI – “Abbiamo già sottolineato con forza come il tema delle opere infrastrutturali dovrà essere gestito in maniera diversa da come fatto nel passato”.

    A dirlo è Franco Pestelli, che domenica 3 marzo affronterà Francesco Pignotti nelle urne delle primarie del Pd di Bagno a Ripoli.

    “Cantieri importanti quali la terza corsia e la variante di Grassina – aggiunge – dovranno essere monitorati con più attenzione per evitare le criticità che ad oggi manifestano sul territorio”.

    “Il cedimento di via di Belmonte – conclude Pestelli pur apparentemente fortuito, è un serio segnale di allarme. La costituzione di un’apposita commissione aperta alla partecipazione dei cittadini potrebbe essere una prima soluzione al problema. Un impegno della mia proposta amministrativa”.

    Ecco intanto i prossimi appuntamenti della campagna di Franco Pestelli.

    13 febbraio Circolo Lo Stivale di Candeli ore 21

    14 febbraio Circolo La Torre ore 18.30

    15 febbraio Aperitivo al Circolo di Rimaggio ore 17.30

    19 febbraio Incontro a Sorgane ore 16

    20 febbraio Incontro SMS La Fonte ore 21

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...