spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Residuato bellico, chiuso il guado pedonale di Grassina in via di Tizzano

    All’altezza della pista ciclabile Gino Bartali. Nelle prossime ore la rimozione del manufatto da parte degli artificieri coordinata da Prefettura e carabinieri

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Un residuato bellico è stato rinvenuto nei pressi del guado pedonale di Grassina, in via di Tizzano, all’altezza della pista ciclabile “Gino Bartali”.

    Il guado è stato transennato e interdetto al passaggio dei cittadini.

    Si raccomanda prudenza e di non violare il divieto di passaggio per la propria sicurezza e l’incolumità pubblica.

    Si attende l’intervento di rimozione da parte degli artificieri coordinata da Prefettura e dai carabinieri.

    In seguito l’ordigno metallico, probabilmente la componente di una mina anticarro, sarà fatto brillare in un luogo lontano dal centro abitato.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...