spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 5 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Una bella storia che ha visto protagonista un pensionato fiorentino: il racconto

    BAGNO A RIPOLI – Chissà cosa avranno pensato i carabinieri della Stazione di Bagno a Ripoli quando si sono trovati di fronte E.F., 70 anni, pensionato fiorentino, che dopo aver trovato un portafoglio pieno di soldi aveva pure fatto alcuni chilometri in bicicletta per cercare di riconsegnarlo al legittimo proprietario.

     

    Nel borsello, trovato dal 70enne in via Unione Sovietica, oltre a ben 2.205 euro, c'erano anche delle chiavi e alcuni documenti che indicavano il proprietario: T.L., 55 anni, un commerciante ambulante residente nella campagna di Bagno a Ripoli.

     

    Con grande soddisfazione per il gesto, i carabinieri ripolesi guidati dal comandante di Stazione Angelo Ventura hanno riconsegnato il portafoglio al legittimo proprietario. Chiudendo con un lieto fine una bella storia.

     

    Suggerendo anche all'ambulante ripolese di mettersi in contatto con quel pensionato davvero speciale. Che ha dato vita a una storia che sa tanto di quella "provincia fiorentina" fatta di onestà e semplicità. Che sta, purtroppo, scomparendo.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...