spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il fotografo grassinese avrebbe compiuto 57 anni: su Facebook tante testimonianze

    Abbiamo avuto modo di conoscerlo in tanti anni di frequentazioni grassinesi: uomo di grande cuore, magari un po' burbero (un vero "maledetto toscano" di malapartiana memoria), ma sempre pronto a fare la sua parte.

     

    Oggi Stefano Porcinai, fotografo grassinese, avrebbe compiuto 57 anni: purtroppo non c'è più da quando, nella scorsa primavera, il suo cuore si è fermato. Si era sentito male durante uno dei momenti più sentiti a Grassina, la Rievocazione Storica. I giorni seguenti la speranza si era mischiata alla frustrazione. Alla fine non 'è stato niente da fare.

     

    Appassionato fotografo, dalla sua bottega lungo via Chiantigiana, nel cuore di Grassina, partiva verso i suoi "scatti". Molto legato anche all'associazione Art.Art di Impruneta, un giorno ci aveva mostrato con orgoglio le foto del suo paese ripreso dall'alto, dal cesto di una mongolfiera.

     

    Manca davvero a tutti Stefano: alla sua famiglia prima di tutto, alla sua moglie coraggiosa e ai suoi figli. E a tanti, tanti altri che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. E che oggi, dal suo profilo Facebook sempre attivo, gli fanno gli auguri per i suoi 57 anni. Auguri Stefano.

     

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...