spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 24 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Sabati da inventare”, a Bagno a Ripoli ragazzi in gioco senza cellulare

    Proseguono il 24 febbraio gli incontri per giovanissimi dagli 11 ai 14 anni per divertirsi senza schermi e dispositivi: laboratori, attività manuali e creative

    BAGNO A RIPOLI – Spazio alla creatività, alle attività manuali e alle relazioni, staccando cellulari, tablet e pc per qualche ora.

    Proseguono i “Sabati da inventare”, gli incontri per ragazze e ragazzi dagli 11 ai 14 anni per divertirsi senza schermi, dando libero corso a creatività e nuove amicizie, “reali” al 100%. Un’iniziativa promossa e organizzata dal Comune di Bagno a Ripoli nell’ambito del progetto Custodi Digitali Toscana, in collaborazione con Cemea Toscana e gli Istituti comprensivi “Mattei” e “Caponnetto”.

    Dopo l’appuntamento di esordio, il 3 febbraio scorso, la nuova data da segnare in calendario è sabato 24 febbraio dalle 15 alle 17.

    Il punto di ritrovo è la biblioteca della scuola media “Granacci” di Bagno a Ripoli in via Le Plessis Robinson 1 (ingresso gratuito, posti limitati con prenotazione  obbligatoria da richiedere all’indirizzo cde@comune.bagno-a-ripoli.fi.it).

    Ogni sabato è dedicato a un tema diverso, da scoprire attraverso giochi e attività manuali, coordinati dagli educatori di Cemea. Stavolta, spazio agli oggetti “rotanti” con il laboratorio “In cerca di equilibrio”. 

    Il ciclo di appuntamenti proseguirà il 9 marzo con un pomeriggio dedicato ai giochi di ruolo con il laboratorio  “Da che parte stai? Tattiche e strategie inusuali”.

    Il 23 marzo tutti a lezione di stile e dintorni con il laboratorio “Di che stoffa sei?”.

    Largo alla musica il 6 aprile con l’attività “A Stam Blam…tutti suonati”.

    Mentre l’ultimo appuntamento, sabato 20 aprile, è dedicato ai “Giochi per tutte le stagioni”, da fare al chiuso o all’aria aperta.

    I “Sabati da inventare” si inseriscono nell’ambito del progetto “Il benessere digitale dei bambini è cura di tutti” promosso dal Comune di Bagno a Ripoli e Custodi Digitali Toscana.

    Un percorso, avviato lo scorso anno e proseguito con numerose iniziative per incentivare e promuovere l’uso consapevole della tecnologia, rispettoso delle fasi di sviluppo e dei bisogni di bambini e ragazzi.

    Accanto agli appuntamenti per i più piccoli, si sta svolgendo un percorso formativo per insegnanti e famiglie con i referenti del progetto nazionale Custodi Digitali, Matteo Maria Giordano e Alice di Leva, con l’obiettivo di arrivare alla stesura dei Patti digitali di Bagno a Ripoli, linee guida in materia di educazione digitale da condividere a livello di plesso o di classe. 

    Il prossimo appuntamento aperto a tutti si terrà lunedì 11 marzo alle ore 21 alla saletta dei soci Coop all’Antella.

    Ulteriori info: www.custodidigitali.it/genitori/patti-digitali-bagno-a-ripoli/.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...