spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Santa Maria Annunziata: il 18 e 19 marzo visite gratuite di prevenzione del tumore alla prostata

    Collaborano urologia, oncologia e radioterapia. Un numero di telefono per prenotare. L'iniziativa è della Fondazione Onda

    PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) –  Aderisce anche l’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri (Bagno a Ripoli) all’iniziativa dedicata alla salute maschile promossa da Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere.

    Con una settimana aperta (“open week”) riservata alla prevenzione e alla diagnosi precoce del tumore alla prostata.

    La struttura di Ponte a Niccheri effettuerà gratuitamente consulenze e visite nei giorni 18 e 19 marzo.

    Nello specifico si terranno visite urologiche, oncologiche e radioterapiche nel segno della collaborazione tra le diverse specialistiche che entrano in gioco nella gestione della malattia.

    Le visite urologiche sono previste il 18 marzo (dalle 8.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30) e il 19 marzo dalle 8.30 alle 13.

    Le visite oncologiche il 18 marzo dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 e il 19 marzo dalle 9 alle 13. Queste visite si terranno presso il Dh oncologico al terzo piano dell’ospedale.

    Quanto alle visite radioterapiche sono previste il 18 marzo dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. L’ambulatorio si terrà presso la struttura di Radioterapia.

    Chi volesse prenotare una visita può farlo fin d’ora telefonando al numero 0556936231 in orario 16-19 dal lunedì al venerdì.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...