spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scomparsa Giampiero Pagnini, il cordoglio del sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini

    "Con la sua casa editrice, insieme all'adorata figlia Sara, ha contribuito ad arricchire il panorama culturale del nostro territorio e a livello nazionale"

    BAGNO A RIPOLI – “Abbiamo appreso con grande dispiacere che la notte scorsa Giampiero Pagnini se ne è andato all’età di 77 anni”.

    Così il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini, esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Pagnini

    “Giampiero – prosegue – per tanti anni nostro concittadino, era un caro amico, oltre che una delle persone più attive e partecipi della nostra comunità, apprezzato e benvoluto da tutti per la sua grande intelligenza, preparazione e pacatezza”.

    “Con la sua casa editrice – dice ancora – che lo ha unito con impegno comune all’adorata figlia Sara, ha contribuito ad arricchire il panorama culturale del nostro territorio e a livello nazionale. Moltissime le collaborazioni e le pubblicazioni realizzate insieme alla nostra amministrazione”.

    “Una realtà – aggiunge il sindaco il sindaco – che Giampiero, da sempre attento alla socialità e all’impegno politico, conosceva bene e di cui era stato lui stesso rappresentante, ricoprendo il ruolo di consigliere comunale dal 1980 al 1985”.

    “A quegli anni risale – ricorda Casini – l’avvio della sua lunga militanza politica, iniziata tra le fila della Dc e proseguita nella Margherita. Ma non si può parlare di Giampiero senza menzionare l’Acli di Grassina, una realtà a cui ha dato davvero anima e corpo durante la sua vita, contribuendo a renderla l’associazione aperta, forte e radicata che è”.

    “Non era difficile – dice ancora – vederlo partire il sabato pomeriggio da Grassina con dei giovani del posto: Giampiero li accompagnava a Firenze per visitare musei e mostre, convinto che la cultura fosse vitale quanto il pane”.

    “Lascia un vuoto enorme – conclude il sindaco – in tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo e di averlo come amico. Alla sua famiglia e ai suoi cari voglio porgere le più sentite condoglianze, a nome personale e di tutta l’amministrazione comunale”.

    I funerali si svolgeranno domani mattina, venerdì 2 dicembre alle 10, nella chiesa di san Pietro a Varlungo a Firenze.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...