mercoledì 8 Luglio 2020
Altre aree

    Signora chiusa in casa a Grassina: liberata dai vigili del fuoco e portata in ospedale

    Lungo via Chiantigiana, in ingresso al paese dal lato Ponte a Ema-Firenze, in uno degli appartamenti affacciati sulla (trafficatissima) strada

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Mattinata movimentata quella di oggi, giovedì 4 giugno, lungo via Chiantigiana, in ingresso a Grassina (lato Firenze-Ponte a Ema).

    Dove in una delle case lungo la strada, quelle sopra alla piccola “galleria commerciale” dove ci sono, fra gli altri esercizi, una pasticceria e un negozio di articoli sportivi, una signora pare sia rimasta chiusa in casa.

    Si è quindi reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco, con con una autoscala sono saliti fino a un terrazzo dell’appartamento. Prima, pare si siano anche accertati che non ci fossero odori (e quindi fughe) possibili di gas.

    Una volta riusciti ad entrare, hanno “liberato” la donna e subito dopo affidata alle cure dei sanitari inviati sul posto della centrale del 118.

    Che hanno provveduto a portarla poi in ospedale, al Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...