spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 17 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Sotto le Stelle Ruffino”, ecco la settimana alla Tenuta Poggio Casciano

    Giovedì 21 luglio musica dal vivo con Franceco Bottai e Jacopo Meille (Led Zeppelin & rock). Venerdì 22 luglio dj set con Olivia_b. Al fresco, in giardino, si mangia, si beve, si ascolta musica

    POGGIO CASCIANO (BAGNO A RIPOLI) – Altra settimana imperdibile alla Tenuta Poggio Casciano.

    Nel programma estivo “Sotto le Stelle Ruffino” infatti, proseguono gli eventi imperdibili. Il fresco del giardino, le meraviglie in tavola, la musica… .

    Giovedì 21 luglio (dalle 20), musica dal vivo con FRANCESCO BOTTAI & JACOPO MEILLE play LED ZEPPELIN & more rock classics: the elettro-acoustic set.

    Jacopo Meille alla voce, chitarra e percussioni, Francesco Bottai alle chitarre.

    Jacopo Meille ha iniziato come cantante solista in alcune tra le più interessanti hard rock band italiane: Mad Mice, Mantra e Utopia.

    Parallelamente viene ingaggiato per l’edizione italiana del Rocky Horror Show per uno dei ruoli principali, quello di Frank’n’Furter, e interpretando poi il ruolo di Sgt. Pepper nel Musical ispirato ai Beatles “A Day In The Life”.

    Nel 1997 fonda la tribute band dei Led Zeppelin, i Norge, che in breve tempo si affermano come una delle migliori cover band italiane e con i quali ha recentemente festeggiato i 25 anni con alcuni concerti celebrativi insieme all’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

    Nel 2004 Jacopo viene ingaggiato anche dalle Tygers Of Pan Tang, storica hard rock band inglese. Nel 2010 fonda insieme a Alessandro “Nuto” Nutini della Bandabardò i General Stratocuster and The Marshals con i quali debutta a Pistoia Blues condividendo il palco con Jimmie Vaughan e Robert Cray.

    Francesco Bottai è uno dei migliori chitarristi del rock italiano, fondatore di band come gli Strange Fruit, gli Anhima e la Macchina Ossuta e collaboratore degli Articolo 31. Nel 2008 è entrato in veste di chitarra solista nei Norge.

    L’amore di Jacopo e Francesco per la musica dei Led Zeppelin li porta anche a formare un duo per poter suonare dal vivo, in chiave elettro/acustica una serie di brani che così acquistano una veste nuova, riscoprendo i sapori blues e folk delle proprie radici originali, sapori e sfumature che con la band al completo rimangono più nascoste e sottotraccia.

    Nella scaletta del concerto in duo trovano spazio anche una serie di classici del blues, fonte di ispirazione primaria di Robert Plant e di Jimmy Page. Ma anche, di volta in volta, brani degli Who, dei Rolling Stones, dei Santana, dei Beatles o dei Genesis: una carrellata di pietre miliari e di grandi classici senza tempo, ripresi con gran classe in modo emozionante.

    Aperitivo o cena con menu alla carta della Bottega del Vino che trovi sempre aggiornato sul sito di sottolestelle.ruffino.it.

    Venerdì 22 luglio, sempre dalle ore 20, è invece ancora tempo di dj set con OLIVIA B. Dj set.

    Olivia_b è la co-fondatrice di Co.Lore (Collettivo Loredana), un collettivo che nasce dalla volontà di unire in un unico contenitore, passione, talento ed opportunità.

    Una community che permetta alle donne di esprimere la propria creatività, sia essa musicale, visiva o performativa, con l’obbiettivo di sviluppare un network di professioniste, una piattaforma che permetta loro di cooperare e di confrontarsi.

    In veste di DJ, le selezioni di Olivia_b trovano ispirazione di partenza nel salotto di casa, tra i mille dischi del padre, per svilupparsi poi nei club fiorentini e nei festival di elettronica. Un mix di generi e sapori musicali senza tempo, che spaziano a 360° senza nessuna limitazione alla fantasia.

    I contatti per chiedere informazioni e prenotarsi sono hospitality@ruffino.it e 3783050220.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...