spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La storia di Pepito ha fatto commuovere (guarda il video): ora cerca una famiglia

    BAGNO A RIPOLI – E' davvero commovente la storia del micio Pepito, trovato dentro al cofano di un'auto con una zampina rotta. Per adesso la strascica un po' (guarda il video), ma gli verrà steccata fra un po'. Fa comunque tutto normalmente.

     

    Ha circa 3 mesi ed è stato trovato, come detto, dentro il cofano di una macchina. Da questa brutta avventura ha riportato la frattura del carpo della zampina anteriore e la tiene un po' piegata. Al momento della castrazione verrà anche steccata la zampina.

     

    Pepito è un micio normalissimo, gioca, corre, fa le coccole come qualunque micino della sua età. Castrazione e intervento verranno pagati dal gattile presso un suo veterinario. E' stato anche operato di ernia inguinale e sta benissimo.

     

    Questo micino ha già avuto tante brutte disavventure e da ora in poi si merita il meglio. C'è qualcuno che abbia voglia di prendersi cura di lui? E' un amore: adozione Firenze e provincia, firma modulo e controlli. Per info 055-645255 dopo le 20, oppure 388-1067914 o silviasave92@gmail.com.

     

    CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DI PEPITO

     
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...