spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tornano i corsi di scacchi nella biblioteca comunale di Bagno a Ripoli

    Due cicli di incontri gratuiti al via: uno per adulti e uno per ragazzi dai 12 ai 17 anni. Prima lezione il 27 maggio

    BAGNO A RIPOLI – Porte aperte per gli aspiranti “re e regine degli scacchi” alla Biblioteca di Bagno a Ripoli.

    Anche quest’anno, a partire dal 27 maggio, prenderanno il via i corsi gratuiti per conoscere le principali regole del gioco e del movimento dei pezzi.

    Ogni giovedì fino all’8 luglio 2021 il giardino della biblioteca comunale di via Belmonte ospiterà sei lezioni di due ore ciascuna, in due cicli dedicati ai ragazzi (dai 12 ai 17 anni) e agli adulti.

    Appuntamento dalle ore 15 alle 16.45 per i primi e, a seguire, dalle 17.15 alle 19 per gli altri. A tenere le lezioni saranno gli istruttori del Florence Chess Club.

    La prenotazione è obbligatoria, fino ad un massimo di 10 partecipanti per ogni gruppo.

    Le lezioni si svolgeranno in completa sicurezza, seguendo tutte le prescrizioni legate alla prevenzione del contagio da Covid-19.

    Forse non tutti potranno ambire a diventare campioni come i protagonisti della serie Netflix, ma sarà certamente una ottima occasione per imparare i rudimenti di questo gioco antico e affascinante!

    Per informazioni e prenotazioni, chiamare i numeri telefonici 055 645881–79 o scrivere all’indirizzo e-mail biblioteca@comune.bagno-a-ripoli.fi.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua