spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 19 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tornano i sorrisi di Clowncare nella Pediatria dell’ospedale Santa Maria Annunziata

    Vicini ai più piccoli anche al pronto soccorso pediatrico e in ambulatorio. Il direttore Gianpaolo Mirri: "Attività alla quale tengo moltissimo"

    PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – E’ ripresa regolarmente dalla fine dello scorso mese l’attività dell’associazione Clowncare M’Illumino d’Immenso presso l’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri.

    Sempre sorridenti nei loro abiti colorati, gli attori e i clown professionisti dell’associazione si spostano all’interno dell’ospedale dal pronto soccorso pediatrico, agli ambulatori, ai reparti di degenza della Pediatria per incontrare i più piccoli.

    Non prima, però, di aver fatto un breefing con il personale del reparto per ricevere indicazioni e disposizioni utili a svolgere l’attività nel contesto del momento.

    La presenza degli operatori dell’associazione è prevista in ospedale due sabati al mese e un pomeriggio la settimana ma si pensa già ad implementarla.

    Due-tre clown intrattengono i bambini con palloncini, piccoli strumenti musicali, micro magie, libri e pupazzi, addolcendo attese e preoccupazioni (anche dei genitori) durante una visita o un prelievo, sempre in accordo con i medici e gli infermieri.

    Da parte della direzione sanitaria nella persona del direttore Andrea Bassetti, c’è stata grande sensibilità a recepire la richiesta di riprendere l’attività.

    Dopo lo stop imposto dal Covid, la ripartenza delle iniziative dell’Associazione all’interno dell’ospedale, a partire dalla Pediatria, vuole essere un messaggio beneaugurante per tutti. 

    “L’attività ha un forte valore terapeutico – dichiara soddisfatto Gianpaolo Mirri che è diventato direttore lo scorso novembre della struttura complessa di pediatria e neonatologia dell’ospedale Santa Maria Annunziata – e questo è stato un motivo in più per credere nel suo valore anche nel nostro ambito pediatrico”. 

    “E’ un’iniziativa alla quale tengo moltissimo – conclude Mirri – pertanto mi sono adoperato fin dai primi giorni del mio arrivo per poter riprendere la collaborazione con l’associazione”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...