spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 3 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Domenica cena finale e premiazione in piazza Umberto I: con un altro premio… a sorpresa

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Domenica 7 luglio andrà in scena la cena finale (clicca qui per leggere l'articolo) del "Torneo delle Contrade" di Grassina, che ha visto il trionfo finale della Rana. Al secondo posto il Centro, terzo gradino per Barca e chiusura con la Mestola.

     

    Rana che ha vinto nel podismo, nel Burraco, ai nuovi Giochi della Lavandaia, nel tennis e nel calcio: è arrivata seconda nel tiro alla fune (vinto dal Centro) e ultima nella pallavolo (vinta dalla Barca). La classifica finale ha detto Barca 24 punti, Centro 19, Barca 14, Mestola 13.

     

    Domenica sera in piazza Umberto I la Rana si vedrà assegnare quindi la Lavandaia come premio per la vittoria generale e la Coppa Bonciani in quanto vincitrice del torneo di calcio. Verrà però assegnato a una delle contrade anche un nuovo trofeo, battezzato "L'altro Trofeo".

     

    Un bel bottiglione di aceto con sopra l'etichetta raffigurante il 32 barrato: che altro non è che il numero dell'autobus che unisce Grassina con la rivale storica, … l'Antella.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...