spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 14 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    M5S: “Una tramvia interrata a Bagno a Ripoli, serve difendere il nostro paesaggio”

    Il gruppo consiliare di Bagno a Ripoli commenta il progetto della tramvia 3.2

    BAGNO A RIPOLI – Dopo l'incontro all'istituto Gobetti Volta, dove è stato presentato il progetto della tramvia 3.2, che coprirà il tratto Piazza della Libertà-via Granacci (Bagno a Ripoli) il Movimento 5 Stelle di Bagno a Ripoli dice la sua: "Riteniamo la tramvia un mezzo utile e sostenibile – si legge in una nota – ciò che critichiamo è che il progetto prevede i pali nel solo territorio di Bagno a Ripoli, due parcheggi e un'officina, e questo comporterà la scomparsa del Pian di Ripoli".

     

    "Essendo inoltre la via Granacci la zona del capolinea, non vorremmo essere nei panni dei residenti che ogni 5 minuti ne sentiranno l'efficacia e l'efficienza. Avremmo preferito che per la parte relativa a Bagno a Ripoli si fosse previsto l'interramento della tramvia", continua il gruppo consiliare M5S.

     

    "Per la stessa ammissione di Casini le strade provinciali che attraversano Bagno a Ripoli sono quattro, per cui un traffico che prima era solo di transito porterà tutta la zona di Bagno a Ripoli adiacente alla tramvia a diventare un enorme parcheggio (quello previsto conta 300-350 posti)"

     

    Aggiungono dal gruppo politico: "Sono state annunciate opere compensative: viali alberati, piste ciclabili e di questo possiamo esse contenti se effettivamente realizzate, quello che è certo è che potremmo andare alla coop a fare la spesa in modo sostenibile".

     

    Conclude il Movimento 5 Stelle: "Con i lavori per la Terza Corsia, la galleria di San Donato, la copertura dell'Insonne e i lavori della tramvia, abituiamoci a vedere la bella cartolina verde del nostro territorio mutuata, in nome di un progresso giusto, ma non al passo con i tempi, dove l'ambiente e la natura si trovano costantemente violati".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...