spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tramvia a Bagno a Ripoli: assemblea pubblica con i cittadini il 28 febbraio

    Per fare il punto della situazione: viste le polemiche che il tema sta suscitando, sarà probabilmente molto partecipata

    BAGNO A RIPOLI – Il tema è caldo. Caldissimo. E molto probabilmente sarà un incontro molto partecipato.

     

    Stiamo parlando della prossima assemblea sulla tramvia a Bagno a Ripoli, che si terrà proprio là dove sorgerà una fermata dei Sirio. 

     

    È infatti in programma all'istituto comprensivo Gobetti-Volta il nuovo incontro pubblico sulla linea del tram 3.2 che collegherà piazza della Libertà al capoluogo ripolese organizzato dal Comune di Bagno a Ripoli per giovedì 28 febbraio. 

     

    L'appuntamento è alle 18 nella sala Perini al secondo piano del'istituto. Saranno presenti il sindaco Francesco Casini e l'assessore Paolo Frezzi, l'assessore al trasporto pubblico locale del Comune di Firenze Stefano Giorgetti e il sindaco di Scandicci Sandro Fallani. Presenti inoltre il direttore dei lavori della tramvia Santino Caminiti, i tecnici dei comuni e i progettisti di Tram spa. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

     

    "L'assemblea – dicono dal palazzo comunale – dopo l'incontro di inizio dicembre ospitato in palazzo comunale, sarà l'occasione per fare il punto insieme ai cittadini su soluzioni progettuali e tempistiche di realizzazione dell'infrastruttura, anche alla luce delle osservazioni presentate dall'amministrazione ripolese in sede di Conferenza dei servizi". 

     

    “Tra queste – dice Casini – anche molte richieste avanzate dalla cittadinanza durante il primo confronto pubblico, come il dimezzamento dei volumi del deposito previsto vicino al cimitero del Pino, la mitigazione del parcheggio scambiatore, la creazione di un viale alberato ai lati dei binari, importanti accorgimenti sulla viabilità e la realizzazione di una ciclabile lungo la tramvia che colleghi Rimaggio e Bagno a Ripoli con le ciclabili di Firenze".

     

    "Proposte – conclude – che hanno l'obiettivo di creare un'opera con il migliore inserimento paesaggistico e ambientale possibile senza intaccare il livello e la qualità del servizio tramviario e della viabilità locale sul territorio. Le soluzioni ci sono e per un'opera così importante devono essere condivise il più possibile dalla popolazione. Per questo spero che giovedì prossimo si replichi la grande partecipazione del primo incontro”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua