spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 3 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Camuffata da raccolta di beneficenza: brillante operazione dei carabinieri di Grassina

    BAGNO A RIPOLI – Si è chiusa oggi, con il recupero e la seguente restituzione di 15mila euro, l'indagine dei carabinieri di Grassina che hanno così sventato una truffa ai danni di alcuni commercianti del territorio.

     

    Una truffa camuffata da una falsa raccolta fondi a scopo bemefico: due le persone denunciate a piede libero, un uomo di 63 anni e uno di 53.

     

    I militari, allertati dalle segnalazion i di qualche commerciante insospettito, hanno accertato che nel giro di pochi giorni i due avevano già raccolto i 15mila euro, versati loro a titolo di contributo volontario dagli esercenti del territorio.

     

    Che in questo modo avevano di fatto aderito alla sponsorizzazione di un evento di beneficenza che si sarebbe dovuto tenere in una nota discoteca della zona.

     

    Per rendere più credibile la storia, i due uomini dicevano ai commercianti che l'evento (per il quale non erano stati presi accordi con nessuno) era addirittura patrocinato dal Comune di Bagno a Ripoli e da un circolo ricreativo e culturale del posto.

     

    Dei due denunciati per il reato di tentata truffa in concorso, uno è già pregiudicato per questioni simili. Addirittura è stato anche "protagonista" in un servizio della trasmissione televisiva "Le Iene".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...