spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tutte le modalità su come rinnovare le tessere elettorali in vista della prossime elezioni previste per il 20 e 21 settembre

    Sarà possibile ritirarle dal 14 al 19 settembre (e durante il periodo di votazione) presso lo sportello dedicato nel Palazzo comunale

    BAGNO A RIPOLI – Per chi ha esaurito gli spazi sulla tessera, sarà possibile ritirarne una nuova nella settimana precedente alle elezioni, presentandosi anche senza appuntamento in Palazzo comunale, piano terra allo sportello dedicato (Piazza della Vittoria, 1) da lunedì 14 a sabato 19 settembre con orario 8.00 – 18.00.

    Per chi ha di recente cambiato residenza (da un altro Comune o da un’altra zona dello stesso Comune di Bagno a Ripoli), le nuove tessere elettorali saranno consegnate direttamente a casa, a partire da lunedì 31 agosto.

    Se in casa non c’è nessuno, verrà lasciato un avviso col quale presentarsi allo sportello dedicato nel Palazzo comunale a partire da lunedì 14 settembre (sempre in orario 8.00 – 18.00).

    La stessa modalità sarà applicata anche per i neo diciottenni.

    Si ricorda infine che la sostituzione delle tessere esaurite e la consegna delle nuove avverrà anche nei giorni di votazione e quindi domenica 20 settembre dalle 8.00 alle 23.00 e lunedì 21 settembre dalle 7.00 alle 15.00 presso il Palazzo comunale, senza appuntamento.

    Per maggiori informazioni, è possibile contattare l’indirizzo e-mail servizidemografici@comune.bagno-a-ripoli.fi.it o l’URP del Comune al numero 055 6390222.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...