spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dalle Ue via libera a 40 milioni di euro per estendere la tramvia a Bagno a Ripoli

    La Commissione dell'Unione Europea ha dato via libera ai 7 km che partono da piazza della Libertà

    BAGNO A RIPOLI – Quaranta milioni di euro per l'estensione (di 7 km) della tramvia da piazza della Libertà fino a Bagno a Ripoli, la cosiddetta linea 3.2.

     

    E' arrivato il via libera della Commissione dell'Unione Europea al finanziamento dell'estensione del tramvia di Firenze fino a Bagno a Ripoli. Un via libera arrivato poche ore dopo il taglio del nastro della nuova linea T2 della che collega la stazione di Santa Maria Novella all'aeroporto.

     

    L'secutivo comunitario ha approvato la modifica del Programma operativo 2014-2020 della Regione Toscana che include anche il tratto della nuova linea 3.2, che andrà da piazza Libertà a Bagno a Ripoli.

     

     

    Il progetto originario era di cofinanziare con fondi Ue l'estensione di due linee nella "Piana fiorentina": Linea 2 (Aeroporto-Sesto Fiorentino) e Linea 4 (Leopolda-Le Piagge).

     

    Nel programma modificato l'area d'interessamento del progetto si estende invece all'intera "area metropolitana di Firenze", dando così riconoscimento ufficiale (e finanziario) alla realizzazione di 7,2 km di tracciato che con 16 fermate collegherà il capoluogo con Bagno a Ripoli.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua