lunedì 10 Agosto 2020
Altre aree

    Via Roma, al via la terza fase dei lavori di Publiacqua: da lunedì 13 luglio fino al 12 settembre

    Si conclude così l'intervento alla rete idrica del valore di oltre un milione di euro realizzato a tappe dalla Spa dell'acqua. Terminato il cantiere, restyling completo del manto stradale

    BAGNO A RIPOLI – In via Roma, a Bagno a Ripoli, sta per aprirsi la terza fase dei lavori di Publiacqua spa sulla Sp1.

    Lunedì 13 luglio avranno inizio le lavorazioni per il rifacimento della rete idrica nel tratto di strada compreso tra l’intersezione tra via Matteotti e via di Ritortoli.

    La fine dei lavori è prevista per il 12 settembre, prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. La circolazione sulla strada per tutto il periodo delle lavorazioni sarà a senso unico alternato regolato da movieri e impianto semaforico, con l’unica eccezione delle due settimane a cavallo di Ferragosto durante le quali è programmata la chiusura totale della viabilità nel tratto più stretto di strada tra via Matteotti e via Fratelli Orsi.

    Le lavorazioni partiranno dal nodo più critico sotto il profilo della viabilità, ovvero dall’incrocio di via Roma con via Fratelli Orsi e via Procacci.

    Poi il cantiere procederà lungo via Roma fino all’incrocio via Matteotti. Questi lavori proseguiranno fino alla terza settimana di agosto.

    Successivamente, le lavorazioni proseguiranno verso l’incrocio con via Ritortoli, per concludersi intorno alla metà di settembre. L’investimento per questo primo stralcio di lavori è di circa 240 mila euro. Verrà posato un nuovo tubo in ghisa dn150 e ripristinati gli allacciamenti domiciliari interessati.

    Con il terzo lotto dei lavori, del quale questo intervento costituisce un primo stralcio, si prosegue l’intervento per la sostituzione e l’ammodernamento della rete idrica sulla via Roma realizzato in più tappe da Publiacqua a partire dal 2017 con un investimento complessivo di un milione di euro e oltre 3 chilometri di strada interessata.

    “L’intervento – spiega il sindaco Francesco Casini – era programmato da tempo, si è deciso di effettuarlo appositamente in estate approfittando della riduzione del flusso di traffico. Abbiamo chiesto e ottenuto che la fine dei lavori avvenga entro la metà di settembre per evitare ripercussioni sulla viabilità e sul trasporto pubblico locale nel periodo di riapertura delle scuole, e per un minor impatto possibile sui cittadini e sul tessuto commerciale”.

    Il sindaco spiega anche che le tempistiche e le modalità di svolgimento del cantiere sono state al centro di un confronto tra l’amministrazione e i commercianti di Bagno a Ripoli, “allo scopo di ridurre al minimo l’impatto delle lavorazioni sulle attività in questa fase delicata di ripartenza dopo il lockdown”.

    Al termine dei lavori, trascorsa una fase di assestamento per i lavori idraulici, ricorda inoltre il sindaco, “la strada provinciale sarà completamente riqualificata con nuovo manto stradale e asfalti e nuova segnaletica”.

    “In questo modo – conclude Casini – una delle arterie principali per la viabilità a sud est di Firenze sarà finalmente più funzionale e sicura per tanti automobilisti e pedoni che la percorrono quotidianamente”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino