spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    VIDEO / Il ruolo dei commercianti di Grassina durante il lockdown: un documento emozionante

    In meno di due minuti le immagini che scorrono possono riagganciare ricordi, trasmettere sensazioni ed arrivare dritte alle emozioni...

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – In meno di due minuti le immagini che scorrono possono riagganciare ricordi, trasmettere sensazioni ed arrivare dritte alle emozioni.

    Tutto condensato ad effetto, inquadrature precise nel dettaglio e panoramiche d’insieme per ribadire l’importanza del concetto di comunità e vicinanza.

    Niente è stato casuale nel cortometraggio pensato realizzato dal Centro Commerciale Naturale “Grassina e le sue Botteghe”, a proposito della loro presenza e del lavoro costante svolto dai commercianti nel periodo del lockdown.

    “Questo cortometraggio nasce dalla nostra necessità di fare conoscere alla popolazione il ruolo fondamentale che il nostro CCN ha avuto durante il Lockdown” ci racconta Marianna Cellai, la presidente del CCN.

    “Partecipando a varie riunioni – prosegue – anche con realtà diverse dalla nostra, abbiamo constatato che avere un centro commerciale naturale all’interno del proprio paese è una risorsa enorme che va sostenuta, coltivata e valorizzata”.

    “Abbiamo scelto di non fare partecipare nessun negoziante – continua ancora la presidente – per non rischiare di dare risalto ad uno piuttosto che ad un altro”.

    Il CCN è vissuto come una grande famiglia, ci spiega Marianna, ecco perciò l’ idea di fare indossare magliette con il loro logo.

    “Per noi la presenza delle forze dell’ordine, i carabinieri della stazione di Grassina e la polizia municipale di Bagno a Ripoli, durante il lockdown è stata fondamentale – aggiunge ancora la presidente – una presenza che ci ha sempre fatto sentire al sicuro”.

    “E’ stata per noi un punto focale – tiene a ribadire – non trascurabile che non poteva mancare neanche in questo cortometraggio e per questo ci sentiamo di ringraziarli per la disponibilità, la pazienza e la cortesia dimostrata nell’organizzazione, comprendendo il valore che per noi ha questo progetto e nel pratico per averci dedicato il tempo necessario per la realizzazione”.

    Un lavoro di squadra dunque anche stavolta: “Naturalmente ci preme ringraziare anche il Comune di Bagno a Ripoli, Confesercenti Grassina, TIPE le cucitrici di Bagno a Ripoli, gli autori del libro “Oltre il silenzio”. E per ultimo, ma non meno importanti, i nostri attori”.

    Ci racconta ancora la presidente Cellai che nei mesi di preparazione il suo percorso non è stato sempre lineare, tra curve e ostacoli la corsa si è fatta a volte dura: “La voglia di portare all’attenzione di tutti l’importanza che il nostro CCN ha avuto per la comunità in un periodo storico così difficile come quello appena trascorso è stata però più forte di tutto”.

    Ed ecco il risultato.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...