spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Week end di capodanno al cinema Antella con “Il corsetto dell’imperatrice”

    Venerdì 30 e domenica 1° gennaio in sala il film ispirato alla vita della principessa Sissi

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Per il weekend di San Silvestro in sala al Crc Antella “Il corsetto dell’imperatrice”.

    La pellicola sarà proiettata venerdì 30 dicembre alle ore 21.30 e lunedì 1 gennaio alle ore 17.00 e 21.30.

    Vienna, anno 1877. L’Imperatrice Sissi (Vicky Krieps) è nota per la sua bellezza e, arrivata ai 40 anni, teme di perdere la sua avvenenza.

    Mentre il suo ruolo politico viene sempre più sminuito, l’Imperatrice lotta per mantenere la sua immagine pubblica.

    Stringe sempre di più il suo corsetto e fugge da corte per intrattenersi con ex amanti e alleati politici.

    Sissi si sente soffocare nella sua gabbia dorata e vive sulla sua pelle l’ingiustizia del suo tempo e del suo mondo contro il genere femminile.

    La programmazione cinematografica del Cinema Antella si svolge con il patrocinio del Comune.

    Il venerdì e la domenica: pizza + bevuta + cinema: 16 euro. Il Cinema Antella si trova presso il C.R.C. Antella in via di Pulicciano 53 all’Antella.

    Info: 055621207.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...