spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal 16 settembre attivo wifi a Antella, Grassina e nel capoluogo: ecco dove

    BAGNO A RIPOLI – Due ore di navigazione internet libera e gratuita per tutti. A Bagno a Ripoli da lunedì 16 settembre sono stati attivati cinque nuovi punti "WIFi Free" in luoghi assolutamente frequentati e partecipati del territorio ripolese: giardini della Resistenza di Antella, piazza Umberto I a Grassina, area giardini Fratellanza Popolare a Grassina, piazza della Pace a Bagno a Ripoli, giardino dei Ponti a Bagno a Ripoli.

     

    La navigazione è completamente gratuita e senza alcuna pubblicità, attivata dal Comune di Bagno a Ripoli ancora una volta a costo zero, grazie al contributo della Provincia di Firenze, e si allaccia alla rete federata di Firenze WIFi, della quale abbiamo sentito parlare nelle settimane passate, composta ad oggi da 530 hotspot (punti di connessione) e realizzata a costi contenuti, federando vari soggetti oltre al Comune.

     

    Come la Provincia, l’Università, vigili del fuoco, Comune di Firenze, Firenze Parcheggi. La rete federata offre una copertura molto vasta e sostanzialmente affidabile, aderendo al progetto Italia WIFi free che comprende su tutto il territorio nazionale 2.838 hotspot con altre 36 amministrazioni comunali e provinciali.

     

    Nelle aree coperte viene offerta la navigazione libera e gratuita per due ore e per 300 Megabyte giornalieri su ciascun dispositivo; se, come spesso succede, l’utente è dotato di due o tre dispositivi (telefono, computer, tablet) l’offerta raddoppia o triplica. La navigazione internet avviene sotto responsabilità dell'utente per quanto riguarda il corretto utilizzo.

     

    Per tutela contro usi illeciti gli accessi sono tracciati a norma di legge: in pratica vengono registrati i numeri di serie univoci dei dispositivi connessi. La tecnologia WIFi è nata per essere utilizzata in spazi chiusi, anche se di grandi dimensioni. Adesso viene utilizzata in spazi aperti, talvolta angusti (come possono esserlo certe vie del centro di Firenze), con apparati economici, solo qualche vota allacciati alla rete in fibra ottica, spesso su comuni Adsl telefoniche.

     

    Allontanandosi dall’access point il segnale tende a diminuire e una contemporanea presenza di molti utenti sulla stessa antenna può rallentare la navigazione.

     

    “È un progetto a cui teniamo moltissimo e che intendiamo sviluppare sempre più – hanno dichiarato il sindaco Luciano Bartolini e l'assessore ai lavori pubblici Francesco Casini – per poter fornire un servizio ulteriore alla comunità, per svago ma anche per i giovani studenti che sempre più frequentano anche i giardini pubblici (oltre allo spazio giardino della biblioteca, da tempo già dotata di WIFi area) per attività di studio".

     

    "Continuiamo inoltre a lavorare con i gestori per potenziare il sistema di linea Adsl in tutto il territorio – concludono – in alcune aree ancora scoperto, e per portare la fibra ottica in quante più località possibili del nostro Comune. Ma intanto anche con questo progetto mandiamo un segnale di come vogliamo la Bagno a Ripoli del presente e del futuro, un Comune sempre più… smart!".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...