spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 18 Settembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A Vico d’Elsa i comitati si ritrovano (il 29 luglio) fra pane, vino, musica e ambiente

    Il Comitato di Tutela e Difesa della Vald'Elsa organizza "In vino veritas", "per aprire un dialogo con altri comitati ambientalisti presenti all'iniziativa e attivi sul territorio"

    VICO D’ELSA (BARBERINO TAVARNELLE) – Il Comitato di difesa e tutela della Valdelsa organizza, a Vico D’Elsa il 29 luglio, dalle 18 alle 24 presso alla Fattoria Majnoni, in piazza Fratini 4, “In vino veritas”.

    Una decina di produttori locali di vino faranno degustare i loro prodotti per una “iniziativa – spiega il Comitato – che nasce in un periodo che ha visto scatenarsi una serie di problemi ambientali, serpeggiare forti preoccupazioni, crescere l’attivismo e la sensibilità delle persone ai problemi di tutela dell’ambiente e salvaguardia della salute e, non in ultimo, la nascita nuovi comitati”.

    “Elsa Viva, Staggia c’è, Assemblea permanente NOKEU – rimarcano – con i quali il consiglio del nostro Comitato, costituitosi a gennaio, ha intrecciato relazioni per una progettualità comune di tutela e invitato i loro rappresentati alla serata”.

    “Per chi non fosse a conoscenza – ricordano – il Comitato di tutela e difesa della Vald’elsa sta portando avanti un contenzioso legale per impedire la costruzione di una ciminiera di 60 metri in località Zambra e l’ampliamento dell’attività della distilleria Deta che vuole portare a 300 le giornate lavorative aziendali, confliggendo così con il periodo di maggiore afflusso turistico, caposaldo dell’economia locale, vocata alla ricettività”.

    “Durante la serata – annunciano – si svolgerà anche una degustazione di vini condotta da un sommelier Fisar; sarà possibile ristorarsi con prodotti del territorio formaggi, salumi, pappa al pomodoro, frutta fresca, il tutto sarà allietato da musica fino alle 21.30”.

    “Dopo una breve pausa – concludono – si apriranno i microfoni per dar voce ai rappresentati dei comitati e ai cittadini presenti. Per un dibattito sui temi ambientali del nostro territorio e sulle possibili soluzioni”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...