spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 18 Ottobre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Barberino Tavarnelle: Chiostrini, completate le opere di sistemazione della rete fognaria

    L'intervento è stato sostenuto da Publiacqua con un investimento complessivo pari a 400mila euro

    BARBERINO TAVARNELLE – Rifacimento del sistema fognario e ripristino della viabilità lungo la Strada Provinciale 101 in località Chiostrini, nel tratto che da Tavarnelle conduce a San Donato in Poggio.

    Grazie all’investimento messo in campo dal gestore del servizio idrico integrato Publiacqua, che ha sostenuto l’intervento per un importo pari a 400mila euro complessivi, “va a segno – dicono dal Comune di Barberino Tavarnelle – un altro obiettivo centrale nel piano delle politiche di riqualificazione e miglioramento e adeguamento dei servizi al cittadino”.

    “Le opere di sistemazione fognaria e il ripristino della viabilità, completate pochi giorni fa – spiega l’assessore ai lavori pubblici Roberto Fontani – hanno previsto la sostituzione delle tubazioni di spinta allacciate alle reti di raccolta delle acque reflue e il collegamento all’impianto di depurazione di Tavarnelle”.

    Sono numerosi gli interventi effettuati da Publiacqua nel territorio di Barberino Tavarnelle finalizzati all’ampliamento della rete acquedottistica e al miglioramento del sistema fognario.

    Altra opera è stata realizzata in questo senso nella frazione di Sambuca, dal cimitero della frazione al Morrocco.

    “La collaborazione con Publiacqua – rimarcano dal palazzo comunale – nel corso degli ultimi anni, ha permesso di potenziare il sistema fognario in varie aree del territorio e attuare vari interventi per la prevenzione del dissesto idrogeologico e idraulico.

    L’assessore Fontani traccia un bilancio positivo degli interventi principali, che hanno richiesto una spesa complessiva superiore al milione di euro.  

    “Una delle più rilevanti è stata l’opera di riqualificazione che ha interessato la viabilità e lo storico quartiere di Tavarnelle – aggiunge – è stato effettuato il rifacimento complessivo del sistema fognario e dell’acquedotto che ha previsto anche la realizzazione di nuove caditoie, quintuplicate nel numero rispetto alla situazione originaria”.

    “Il lavoro – ricorda – ha previsto anche la creazione di barriere pedonali finalizzate al rallentamento del flusso dell’acqua. Altre caditoie e griglie sono state realizzate in piazza della Repubblica con lo stesso obiettivo di ridurre la portata dell’acqua verso via delle Fonti”.

    A Tavarnelle sono stati realizzati gli interventi nella rotonda di via della Pace, via delle Fonti e via Giorgio La Pira nell’ambito di una complessa opera di rifacimento del sistema fognario, messo in atto a seguito di un ciclo di studi, verifiche e monitoraggi che ha preso in analisi il problema delle alluvioni.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...