spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Barberino Tavarnelle: il Comune attiva un punto Spid. Servizio gratuito per l’identità digitale

    Il servizio permette senza alcun costo per il cittadino il rilascio dell'identità digitale. Attivo presso gli uffici Urp, nelle due sedi di Barberino e Tavarnelle

    BARBERINO TAVARNELLE – Si amplia la gamma di servizi che il Comune di Barberino Tavarnelle mette a disposizione dei cittadini per favorire la semplificazione e lo snellimento delle procedure burocratiche nel percorso di accesso all’identificazione digitale.

    E’ stato infatti attivato un punto SPID presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, dislocato nelle due sedi istituzionali di Barberino Val d’Elsa (Via Cassia) e Tavarnelle (piazza Matteotti) per il rilascio gratuito delle credenziali Spid Lepida ID (username e password).

    SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, è un’Identità Digitale che permette di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei soggetti privati che riconoscono questo metodo di identificazione.

    Il servizio si basa sul rilascio dell’identità digitale Spid. Il rilascio e l’utilizzo di SPID, gratuiti, possono essere richiesti da tutte le cittadine e i cittadini residenti in Italia.

    Per la richiesta occorre essere provvisti della carta d’identità, della tessera sanitaria italiana in corso di validità, avere compiuto il diciottesimo anno di età, oltre ad essere in possesso di una mail personale e di un numero di cellulare (da associare alla propria identità digitale).

    Per accedere al servizio è possibile scegliere fra due modalità. L’utente può registrarsi e inserire i propri dati sul sito di Lepida (https://id.lepida.it/lepidaid/registra) e, una volta selezionata la modalità di riconoscimento “Di persona” (de visu), potrà prenotare un appuntamento con l’URP per effettuare il riconoscimento allo sportello.

    L’altra modalità prevede che l’utente si rechi direttamente in Comune e attivi lo Spid in forma assistita.

    Le operatrici dell’Ufficio Urp di Barberino Tavarnelle supporteranno i cittadini nel completamento dell’operazione con l’inserimento dei dati sul sistema, il riconoscimento attraverso la presentazione dei documenti (carta di identità, patente o passaporto validi, tessera sanitaria in corso di validità) e l’attivazione dell’identità Spid.

    “Il percorso di potenziamento dei servizi comunali offre una nuova opportunità, che va nella direzione di dare risposte celeri e funzionali alla semplificazione e al miglioramento della qualità della vita dei cittadini” dichiara il sindaco David Baroncelli.

    “Grazie all’accordo con la Regione Toscana con Lepida – rimarca – il nostro Comune è autorizzato a fornire l’identità digitale senza alcuno costo per i cittadini, elemento quello della gratuità che contraddistingue il nuovo servizio, e ad autenticare chi ne fa richiesta, un servizio importante e utile che dà la possibilità di avere accesso a numerosi servizi online degli enti pubblici”.

    Spid è necessario anche per accedere a tutti i servizi dell’Azienda sanitaria (cambio del medico, prenotazione CUP, prenotazioni sanitarie), le iscrizioni scolastiche, la visualizzazione dei registri elettronici, i servizi dell’INPS e dell’Agenzia delle Entrate solo per fare alcuni esempi.

    È necessario presentarsi di persona, non è ammessa la delega ad un altro soggetto.

    Per informazioni: Ufficio Relazioni con il Pubblico Tel. 0558052245 – 0558052324 urp@barberinotavarnelle.it.

    @RIPRODUZIONE 

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...