mercoledì 28 Ottobre 2020
Altre aree

    Barberino Tavarnelle: Pd “frenato” da Sinistra Civica Ecologista del vicesindaco Giacomo Trentanovi

    Giani al 57,41%. Partito democratico di un filo sopra al 40% e la lista Sinistra Civica Ecologista, che vedeva appunto la candidatura di Trentanovi (per lui 447 preferenze), oltre il 9%

    BARBERINO TAVARNELLE – A Barberino Tavarnelle è la candidatura al consiglio regionale del vicesindaco Giacomo Trentanovi a influire (in parte) sui risultati finali.

    Nell’ampio margine della vittoria del candidato di centrosinistra Eugenio Giani (57,41) c’è un bilanciamento diverso fra le liste di coalizione.

    Con il Partito democratico di un filo sopra al 40% e la lista Sinistra Civica Ecologista, che vedeva appunto la candidatura di Trentanovi (per lui 447 preferenze), oltre il 9%.

    Nel campo opposto, Susanna Ceccardi ferma al 33,34%, Lega sopra al 17% e FdI oltre il 10%.

    EUGENIO GIANI (Centrosinistra)_ 57,41%

    • Sinistra Civica Ecologista_ 9,22%
    • Orgoglio Toscana Per Giani Presidente_ 2,31%
    • Europa Verde Progressista Civica_ 1,28%
    • Svolta!_ 0,17%
    • Italia Viva – +Europa_ 4,25%
    • Partito Democratico_ 40,14%

    SUSANNA CECCARDI (Centrodestra)_ 33,34%

    • Giorgia Meloni Fratelli d’Italia_ 10,64%
    • Lega Salvini Premier_ 17,83%
    • Forza Italia – Udc_ 2,92%
    • Toscana Civica Per il Cambiamento_ 0,91%

    IRENE GALLETTI (MoVimento 5 Stelle)_ 4,98%

    • MoVimento 5 Stelle_ 5,49%

    TOMMASO FATTORI (Toscana a Sinistra)_ 1,69%

    • Toscana a Sinistra_ 2,15%

    SALVATORE CATELLO (Partito Comunista)_ 0,73%

    • Partito comunista_ 0,86%

    TIZIANA VIGNI (Movimento 3V)_ 0,58%

    • Movimento 3V_ 0,63%

    MARCO BARZANTI (Partito Comunista Italiano)_ 0,73%

    • Partito comunista italiano_ 0,86%

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...