spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Barberino Tavarnelle, precipita da un tetto mentre sta lavorando: 59enne in prognosi riservata

    Mentre era intento a controllare alcuni tubi posti sul tetto in plexiglass, uno dei pannelli si è rotto. E' precipitato per 4 metri: per lui politrauma e lesione degli organi interni

    BARBERINO TAVARNELLE – Gravissimo infortunio sul lavoro nel pomeriggio di oggi, mercoledì 30 novembre, nel comune di Barberino Tavarnelle.

    Un termotecnico di 59 anni, S.G., di Poggibonsi è precipitato per oltre 4 metri dal tetto di una palestra al confine tra i comuni di Barberino Tavarnelle e Poggibonsi.

    L’incidente sul lavoro è avvenuto intorno alle 13 di oggi, mercoledì 30 novembre.

    L’uomo, titolare di una ditta individuale, era stato incaricato di revisionare l’impianto di riscaldamento della struttura.

    Mentre era intento a controllare alcuni tubi posti sul tetto in plexiglass, uno dei pannelli si è rotto.

    E l’uomo è precipitato per almeno quattro metri.

    L’idraulico è stato ricoverato al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, in prognosi riservata.

    Per lui politrauma e lesione degli organi interni.

    Sul posto i carabinieri della stazione di Barberino Tavarnelle, che dovranno chiarire la dinamica dell’incidente.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

     

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...