domenica 9 Agosto 2020
Altre aree

    Redazione primo Piano strutturale di Barberino Tavarnelle: cittadini coinvolti

    Al via il percorso partecipativo nei diversi centri urbani del territorio per il confronto con la popolazione

    BARBERINO TAVARNELLE – Omogeneità del territorio, valorizzazione delle risorse ambientali e culturali, partecipazione.

     

    Sono questi alcuni dei temi centrali del lavoro di redazione, messo in campo dalla giunta Baroncelli, del primo Piano strutturale del Comune di Barberino Tavarnelle.

     

    Una chiave di lettura unitaria che prende le mosse dagli strumenti urbanistici e di programmazione territoriale per ridisegnare una nuova visione comune che si proietta sulla costruzione di una nuova comunità.

     

    Per raccogliere sollecitazioni, contributi e proposte da parte dei cittadini il Comune ha predisposto un calendario di sette incontri, tra assemblee pubbliche e workshop, aperti a tutti, cittadini, tecnici, operatori economici e culturali, nelle diverse frazioni del territorio.

     

    “Il ciclo di iniziative si inquadra nell’ambito del procedimento di formazione del nostro primo Piano Strutturale – dichiara il sindaco David Baroncelli – e prevede il coinvolgimento attivo dei cittadini, in aggiunta ai passaggi istituzionali nella Commissione Consiliare Urbanistica”.

     

    Gli incontri saranno consultabili in una sezione dedicata sull’home page del sito www.barberinotavarnelle.it. Il percorso partecipativo si apre e si conclude con due assemblee pubbliche.

     

    La prima, in programma il 5 marzo alle ore 21.15 presso la Sala Consiliare di Barberino Val d’Elsa, la seconda prima dell’adozione del nuovo strumento urbanistico, che si terrà presumibilmente a maggio, nella sala consiliare di Tavarnelle.

     

    Gli incontri, nella formula del workshop, sono stati organizzati a Marcialla il 10 marzo alle ore 21.15 presso la Stanza della Musica, a San Donato il 12 marzo alle ore 21.15 negli spazi del Circolo Filarmonica Giuseppe Verdi, a Sambuca il 19 marzo alle ore 21.15 nella Struttura della Proloco di via Giovanni XXIII, a Barberino – Tavarnelle il 24 marzo alle ore 21.15 presso la Sala Consiliare di Barberino Val d’Elsa e a Vico d’Elsa il 26 marzo alle ore 21.15 presso la Chiesa della Misericordia.

    di REDAZIONE

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino